Panas

  • regjie, scrit e senegjature : Marco Antonio Pani
  • fotografie : Quique Lopez Real
  • montaç : Marco Antonio Pani
  • musiche : Claes Magnet
  • interpretis : Giovanni Masia, Franca Salaris, Giovanna Spanedda, Billia Spanu, Letizia Casu, Talia Cubeddu, Rossella Carta Mantiglia
  • produzion : I.R.S.R.E – Istituto Superiore Regionale Etnografico cu la colaborazion dal Comun di Olmedo (Sardegne)
  • version : sart
  • an : 2006
  • formât di riprese : DVCPRO HD
  • durade : 24’

(FUR) Totoi al è un pastôr. Come ogni matine si svee adore par lâ intal tamar. Prime di partî al salude la femine incinte, cidin, cence sveâle. Ma la zornade e tache e e va indenant cuntune schirie di segnâi di maldestin. Intant che al torne a cjase, di gnot, si intope intun grup di feminis che a son daûr a lavâ panzei di frut intun riûl…
La storie e je tirade fûr di une liende antigone de tradizion orâl sarde.

(IT) Totoi è un pastore. Come ogni mattina si sveglia presto per andare all’ovile. Prima di uscire saluta la moglie incinta, in silenzio, senza svegliarla. Ma la giornata inizia, e continua con una serie di segni di malaugurio. Mentre torna a casa, di notte, incontra delle donne che lavano dei panni infantili in un ruscello…
Tratto da una antichissima leggenda della tradizione orale della Sardegna.

(EN) Totoi is a shepherd. Just as he does every morning, he rises early to go to the sheepfold. Silently, withouth waking her, he says goodbye to his pregnant wife before leaving. But the day begins as it means to go on: with a series of bad signs. While returning home that night, he encounters some women washing diapers in a stream…
Based on an ages-old oral legend from Sardinia.