Felici ma furlans

  • scrit e senegjature: Alessandro Di Pauli, Tommaso Pecile
  • postproduzion video e animazions: Tomas Uolli Marcuzzi
  • fotografie: Piermaria Agostini
  • montaç: Fabio Cresseri
  • assistente regjiste: Lara Calligaro
  • musichis: Alex Salex Silvestri
  • fonic: Riccardo Asquini
  • stylist: Sara Bertolini
  • interpretis: Fabio Dassi, Giorgio Merlino, Sara Missarino, Vanni Pauluzzo, Massimiliano Pividore, Adriano Sabotto, Massimiliano Gosparini, Daniel Samba, Valdi Tessaro, Gina Serravalle, Bruna Nonino e Caterina Tomasulo, Italico Paulitti, Alessandro Comello, Tiziano Cossettini, Manuela Malisano, Paolo Rossi, Jacopo Gabai; pirucarie e belet: Annapia Bernardis, Cristina Stolfo
  • segretarie di lavorazion: Lara Meroi
  • assistents di produzion: Margherita Bertoli, Miriam Paschini, Simone Scrosoppi
  • assistent operadôr: Rocco Cirifino
  • microfonist: Jacopo Ferrara
  • eletricist: Marco Malizia
  • missaç dal audio: Saojo Studios
  • sincronizazion dal audio: Marco Tonutto
  • corezion dal colôr: Piermaria Agostini, Fabio Cresseri
  • grafiche FmF: Patricia Zampolini
  • consulence linguistiche: Federica Angeli
  • catering: Miriam Paschini
  • fotograf di lavorazion: Claudio Cescutti
  • produtôr esecutîf: Tommaso Pecile
  • produzion: Associazion culturâl Felici ma Furlans cul contribût de ARLeF
  • version: furlan
  • durade complessive: 115’
  • durade: 20’
  • an: 2014
  • version origjinâl:

Dopo de prime serie dal 2014, cumò a son vignûts fûr 6 gnûf episodis, ma cheste volte luncs 20 minûts ognidun, sui vizis e su lis virtûts dal popul furlan. La prime butade e jere rivade a tocjâ, in rêt, plui di 140 mil contats massime di int tra i 20 e i 45 agns e, dongje dal public che al dopre la rêt, o vin di zontâ chel des salis. I personaçs, compagn des pontadis precedentis, si movin ator de Daurman s.r.l., la aziende a conduzion familiâr, centri di un univiers che al è un piçul struc autoironic, sureâl e paradossâl dal Friûl di vuê. I sîs episodis a son: Neri, Domandis, Blasfemie, Paris, Il farc e Letaris.

Dopo la prima serie di Felici ma Furlans, del 2014, sono usciti quest’anno 6 nuovi episodi ma questa volta di 20 minuti ciascuno sui vizi e le virtù del popolo friulano. La prima tornata aveva raggiunto in rete di più di 140 mila contatti soprattutto in una fascia d’età tra i 20 e i 45 anni e, accanto al pubblico della rete, si deve aggiungere quello delle sale. I personaggi, come nelle puntate precedenti, si muovono attorno alla Daurman s.r.l., l’azienda a conduzione familiare, centro di un universo che è un condensato autoironico, surreale e paradossale del Friuli d’oggi. I sei episodi sono: Neri, Domandis, Blasfemie, Paris, Il farc e Letaris.

After the realization of the first five episodes of Felici ma Furlans, Alessandro Di Pauli e Tommaso Pecile shot in 2014 the six new episodes, each twenty minutes long. The project, started in 2009, shows with humour the vices and vitues of the Friulian people. The first series reached more than 140.000 clicks on the web from people around 20 and 45 years old, this without mentioning the screenings in cinemas. The news series has the same characters, everyone working at Daurman s.r.l., a family-run business that, with irony and surrealism, represents Friuli today. The six episodes are: Neri, Domandis, Blasfemie, Paris, Il farc e Letaris.